Home -> Quarnero -> Fiume -> Una passeggiata nella città di Fiume
  • Fiume

    Il porto

  • Fiume

    Il teatro

Una passeggiata nella città di Fiume

Share  1  Vivace e frizzante, ma anche contemplativa e religiosa, una città che offre ai visitatori i volti diversi della realtà che la caratterizza. Fiume (Rijeka) è il capoluogo della contea litoraneo-montana, uno dei porti principali della Croazia e una delle maggiori città dello stato. Gli splendidi palazzi dell’800, molti dei quali sono stati recentemente …

Review Overview

Attrazioni - 85%
Alberghi - 59%
Ristoranti - 73%
Vita notturna - 82%
Spiagge e natura - 88%

77%

molto buono

Summary : Fiume è un'ottima base per visitare l'area, con una vivace vita notturna e ottimi collegamenti con sia l'entroterra che le isole.

User Rating: 4.68 ( 9 votes)
77
Share  1 


Vivace e frizzante, ma anche contemplativa e religiosa, una città che offre ai visitatori i volti diversi della realtà che la caratterizza.

Fiume (Rijeka) è il capoluogo della contea litoraneo-montana, uno dei porti principali della Croazia e una delle maggiori città dello stato. Gli splendidi palazzi dell’800, molti dei quali sono stati recentemente restauranti, e le fontane zampillanti che rinfrescano l’aria nella calura estiva, ricordano l’importanza di questo luogo nella storia, qui particolarmente travagliata. Molte sono le vicende che la videro protagonista, tra cui le burrascose gesta dannunziane. Da sempre città di confine, fu il porto principale della corona ungarica nella duplice monarchia (un porto franco e un importante centro industriale), fu per un breve periodo città-stato, poi parte del regno d’Italia e porto principale della Jugoslavia per arrivare, infine, alla storia attuale che la vede in una fase di trasformazione. Sono in atto grandi opere per la valorizzazione del ricchissimo patrimonio architettonico, costituito da palazzi residenziali e industriali di grande pregio, e una sempre maggiore attenzione verso il visitatore.

Arrivati a Fiume, la prima cosa da fare è una passeggiata in centro, nella zona pedonale del Corso incorniciato da palazzi in stile neoclassico e liberty, e con una marea di negozi, bar, pasticcerie oltre a servizi di ogni genere. Tra questi, il centro informativo della municipalità (via del Corso 14) dove si può avere una mappa gratuita. Passando sotto alla torre civica, al centro della via pedonale, si entra in quel che resta della Cittavecchia, dalle caratteristiche medievali, ma nella quale si possono ammirare i pochi resti di quella che era la città romana, nata come luogo di sosta sulla via commerciale per la Dalmazia e di difesa militare lungo il limes. Il più famoso è l’arco romano, incastrato tra due edifici.

La sera l’area si riempie di giovani e sono numerosi i posti dove andare a ballare oppure sorseggiare una bevanda fresca in riva al mare, in una delle navi trasformate in locali alla moda attraccate alla riva oppure scegliendo uno di quelli lungo il Corso o nelle piazzette adiacenti.

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
IL CORSO – è la zona pedonale principale della città. È dominato dalla torre civica, il simbolo di Fiume, costruita per volere dell’imperatrice Maria Teresa per rimpiazzare la torre medievale distrutta dal terremoto del 1750. Passeggiando in quest’area si possono ammirare alcuni splendidi esempi di architettura in stile neoclassico e liberty, fermarsi in uno dei numerosi bar e locali o dedicarsi allo shopping.
LA CITTAVECCHIA E LA CHIESA DI S.VITO (1638) – passando sotto la torre civica si entra in ciò che resta del borgo medievale, edificato sulla cittadina romana preesistente. Di grande rilievo la Cattedrale di San Vito, protettore della città, in Piazza Grivica. All’interno della chiesa si trova il crocifisso in legno che, secondo la leggenda, fu colpito con una pietra da Pietro Lonzarich in un attimo di ira e dal corpo di Cristo (nel punto colpito) sgorgò del sangue che oggi è custodito in un’ampolla.
IL COLLE DI TERSATTO – sul colle che sovrasta la città si possono visitare il tempio mariano, meta di pellegrinaggi da ogni dove e uno dei più antichi santuari al mondo, e il Castello dei Francopani, duchi di Veglia, eretto nel XIII secolo e successivamente restaurato in stile neogotico dal vicemaresciallo austriaco Nugent (1826). Ospita una galleria d’arte e viene utilizzato per concerti e spettacoli estivi. La vista, sulla città e sulle isole, è mozzafiato.
IL TEATRO NAZIONALE “GIOVANNI DE ZAJC” – progettato di noti architetti viennesi Fellner e Helmer, è un sontuoso edificio che non è da meno di quelli delle metropoli dell’Europa centrale. La costruzione è iniziata nel 1883 e già nel 1885 qui venne accesa la prima lampadina elettrica della città. Vi si trovano alcuni dei primi lavori di Gustav Klimt.
I MUSEI – il Museo di storia e marineria (nell’edificio del Palazzo del Governatore, un edificio monumentale in stile tardo rinascimentale del 1893), il Museo civico, il Museo di Arte contemporanea e il Museo di Scienze naturali.

Scrivi un commento

Scroll To Top